lunedì, ottobre 14, 2013

La minestra di lenticchie speziata e....raptus!

Mesi con la testa sotto la sabbia, come gli struzzi.
Giorno dopo giorno a dirmi vabbè, non voglio pensarci oggi, ci penserò domani.
Tappare un occhio, anzi due, con la scusa che chissà, magari a giorni troviamo la casa giusta in cui traslocare e allora farlo adesso è inutile.

Poi una domenica mattina (tarda, tardissima mattina!) un raptus, un fulmine a ciel sereno.
Non ho fatto nemmeno in tempo a finire di dire no, oggi non mi va e un istante dopo, non so nemmeno io come, mi son trovata arrampicata sui pensili della cucina, immersa tra pacchi di pasta, padelle, servizi di piatti, la spugnetta in una mano lo spruzzino nell'altra, a rendere giustizia al mio bisogno di ordine e razionalità in cucina troppo a lungo ignorato.

Ne è uscita fuori una giornata laboriosa ma soddisfacente, ma soprattutto non potete capire cosa non è emerso dalla dispensa.
Di tutto, di più: spezie dimenticate, formati di pasta che non sapevo nemmeno di avere, una quantità di legumi e cereali da far invidia ad un negozio bio, il tutto finalmente censito ed adeguatamente ricollocato.

Parte di tutto ciò è finito in questa minestra, in perfetto equilibrio tra sapori di casa nostra e sapori d'Oriente.




Tempo occorrente:
45 minuti

Ingredienti per 2 persone:
130 gr. di lenticchie secche di Colfiorito
mezza carota
un gambo di sedano
una piccola cipolla novella
un piccolo pomodoro maturo
uno spicchio di aglio intero
un cucchiaino di zenzero in polvere
un cucchiaino di coriandolo in polvere
60 gr. di maltagliati
olio extravergine di oliva
sale e pepe q.b.

Sciacquare le lenticchie e versarle in pentola, aggiungendo acqua in abbondanza, la carota, il sedano e il cipollotto. Cuocere in pentola normale per circa mezz'ora, in pentola a pressione per quindici minuti a partire dal fischio.
Intanto in una casseruola, meglio se di coccio, far soffriggere in un cucchiaio di olio lo spicchio di aglio intero. Quando sarà dorato aggiungere il pomodoro privato della buccia e dei semi e tagliato a dadini, lo zenzero e il coriandolo, e lasciar insaporire per 3-4 minuti.
Aggiungere le lenticchie con parte dell'acqua di cottura (la quantità è a piacere e dipende da come preferite le minestre), aggiustare di sale e portare ad ebollizione.
Versare quindi i maltagliati e portare a cottura per il tempo indicato sulla confezione, allungando se necessario con altra acqua delle lenticchie.
A cottura avvenuta servire la minestra calda, completando con un filo di olio a crudo e una macinata di pepe fresco.


33 commenti:

  1. Vedi?almeno a te ti vengono i raptus in cui pulisci tutto. A me neanche quelli. Solo raptus di pasticceria. Devo trovare rimedio!!Un baciotto amica mia!
    P.s ma qualche volta però mi invito a casa tua per assaggiare tutte queste bontà che cucini eh!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaha, si Monica, una volta ogni 39 anni circa ;)
      Significa che hai ancora tempo per il tuo primo raptus!!!
      Un abbraccio immenso stella!!!

      Elimina
  2. Ahahahaahh, anche io inizio sempre senza accorgermene e senza esserne consapevole. E anche io riesumo sempre reperti pazzeschi!! ^_^ Beh, ottimo lavoro, se ti ha portato a questo piatto!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Incredibile ti giuro, sembra che l'abbia scritto per fare scena ma è andata realmente così tanto che il mio compagno mi guardava con una faccia a punto interrogativo chiedendosi se son dissociata o chissà che!!! :)
      Grazie Erica, un bacio!

      Elimina
  3. oddio....ecco. siamo tutte malate della stessa malattia. i raptus di quando vogliamo all'improvviso ordine e pulizia O_o
    ma serve anche questo no?
    trovare cose dimenticate è sempre piacevole...o almeno spesso.
    tu sai orchestrare bene gli ingredienti...sei una maestra!

    ti abbraccio Roby, sono felice di essere qui :))))

    RispondiElimina
  4. Roberta ti capisco, io faccio tutto a raptus, in casa, mi trascino per mesi vivacchiando e bam...in un giorno ale' vai di pulizie e riorganizzazione!
    Bella ricetta.
    Cri

    RispondiElimina
  5. io più che più che da raptus, sono colpita fisicamente da cose messe a caso che mi cadono sulla testa, e quando arriva quel momento...allora metto ordine.Io oggi invece ho pulito il forno.siccome da enne mesi ho la lampadina che non funziona, non vedevo lo sporco.oggi l'ho pulito tutto bene.sgrassatore, vaporetto e infine acqua e aceto.Roba che se mia mamma, avesse visto prima, mi disconosceva.
    comunque a parte questo spaccato di vita...buonissima la tua minestra.

    RispondiElimina
  6. Mi hai ricordato che anch'io dovrei fare una visita nei meandri più reconditi della mia dispensa: chissà quanta roba esce fuori, magari anche scaduta! Ottima e godibilissima la tua minestra piena di sapori! A presto

    RispondiElimina
  7. Io ne ho avuto uno da poco tempo di sti raptus.... di solito mi prendono con gli armadi... soprattutto quello delle bambine.... Mi piace la ricetta ma le tazzine sono un incanto! Un bascione a te e Andrea

    RispondiElimina
  8. Che bello venissero anche a me questioraptus...io questi lavori li devo programmare e poi autominacciarmi per iniziare i lavori...un po' come con i bimbi che non vogliono fare i compiti...però sai che soddisfazione quando scovi in dipsensa qualcosa che pensavi di aver finito... Certo che il tuo bottino ti ha permesso di creare un piatto davvero ottimo...amo le lenticchie con la pasta!!!

    Un abbraccio stellina
    monica

    RispondiElimina
  9. A me il raptus è preso in piena estate, causa inizio infestazione farfalline di cui mi sono accorta per caso e per fortuna prima di arrivare a una vera e propria invasione. Ho fatto una ripulita di farina da manuale…sigh! Ovviamente tutte quelle meglio, mica la classica 00…bei gusti pure loro accidentaccio!
    Ben venga il raptus se ti ha portata a questa calda e profumata minestra che comincia a starci proprio bene la sera. E io ci finirò il mio pacchetto di lenticchie nere :D! Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  10. Io sti raptus li ho sempre nei giorni sbagliati, quelli in cui non sto esattamente bene e poi ne risento... tipo oggi :D E anche io ho trovato cose assurde e dimenticate! Non è bello così? :) Mi hai fatto venir voglia di lenticchie adesso :D

    RispondiElimina
  11. ahahahah...devo farmi prendere anche io dal raptus e sistemare con costanze la dispensa...che mi dimentico i sacchettini che stanno dietro porelli!!!
    Buonissima zuppa Roby, io e le lenticchie andiamo molto d'accordo!!!
    Baciotti! Roberta <3

    RispondiElimina
  12. Io mi sto domandando cosa spunterà fuori con il trasloco! E ho paura! ahahahahah
    Succede un sacco a tutti mi sa e spesso porta a cosa positive come trovare cose che non ci si ricordava più di avere.
    Eh si ed è una meraviglia no?
    Come questo piatto.
    Mi piace assai.
    Bacini

    RispondiElimina
  13. E si capitano di questi raptus, io l' ho avuto per il giorno del mio matrimonio con la manicure appena fatta!!! non ti dico lo scempio alle mie unghia super- finte ^_^. Comunque il tuo raptus ha dato ottimi risultati questa minestra speziata deve avere un gusto fantastico.Baci cara.

    RispondiElimina
  14. Adoro i raptus. A me prendono sistematicamente per qualcosa, che sia per i cassetti dei documenti o per la cucina...l'ultimo è stato obbligato dalla scoperta delle maledette farfalline della dispensa...ho pulito tutto e sistemato le farine, le paste, il cioccolato, tutto ciò che riesco ad infilare negli scaffali della cucina!
    Quindi...ti capisco bene!
    Ti abbraccio cocchina dolce ♥

    RispondiElimina
  15. Ahahahahaha ! Anche a me vengono questi raptus...e più dico NO, e più mi ritrovo come te, spugna in mano, rotoloni di carta, detersivi e giù a pulire e riordinare...però dopo che bello...e le sorprese ??? Sono infinite ! Buonissima questa minestra :) Mi piace molto come l'hai assemblata, con tutte le provviste ritrovate ;) Brava Roby !

    RispondiElimina
  16. Ciao cara,
    anch'io ogni tanto mi faccio prendere come te da certi raptus e come vedi sono fruttiferi visto che portano alla nascita di ricette deliziose.
    La mia mamma è spagnola e noi le lenticchie le mangiamo spesso con il chorizo piccante e anche lo zenzero, però non ho mai provato il coriandolo...proverò la tua ricetta e ti farò sapere ;)
    buona serata baci

    RispondiElimina
  17. Mmm... che bontà! Torno adesso da un trasloco alquanto movimentato e mi hai già fatto venire fame! E fra l'altro il tuo censimento... bhè, io l'ho fatto un mese fa (ma solo per necessità!) e come ti capisco!!!

    RispondiElimina
  18. Le lenticchie di Colfiorito sono le migliori. Davvero avevi così tanti alimenti nascosti in dispensa ?! Ti è andata bene a non aver trovato ospiti indesiderati: io mi son dimenticata di far piazza pulita delle farine che mi restavano prima dell'estate ed al rientro dalle ferie ho trovato...i vermetti a spesso sul soffitto della cucina

    RispondiElimina
  19. Intanto come vedi tutto va a posto soprattutto quando non ci si preoccupa che vada a posto. Poi io adoro le lenticchie e le spezie. Visto che il mio compagno le odia e quindi non me le fa cucinare, perché non invitarmi a pranzo???? ;-)

    RispondiElimina
  20. Tesorinaaaa <3 Ehhh ti capisco, a me questo tipo di raptus viene spesso... è più forte di me, devo avere ordine ovunque! :D Ottima la tua minestra, le lenticchie mi piacciono tanto :) Un abbraccio amica mia, tvb <3

    RispondiElimina
  21. Nonbè che io posso immaginareil tuo raptus, io sono settimane che lo vivo... e la tragedia è che lo sto vivendo in tutte le stanze di casa (che per fortuna è un buco quindi di stanze ce ne sono giusto tre). Sono proprio una persona disordinatissima e un pò alla volta stanno sbucando fuori cose INIMMAGINABILI... almeno tu hai scovato provviste utilizzabili e ne hai ricavato un'ottima minestra!
    Tanti baci

    RispondiElimina
  22. i tuoi raptus mi erano stati raccontati da te medesima..ma non immaginavo arrivassi a sti livelli :D! stai avantissimo amica..ti immagino a rovistare nella dispensa cercando di sistemare..l'immagine ovviamente è buffa..chetelodicoaffa??!!

    P.s.: altro sintomo del bisogno di cambiamento??? Figata sta minestra di lenticchie...brava amica!!

    RispondiElimina
  23. Io ho paura ad aprire la dispensa ogni volta mi viene un colpo...scopro cose che veramente credevo di aver magari terminato quindi 3 pacchi di tutto:D!!Questa zuppetta di lenticchie è prorpio appetitosa tesoro!!bacioni,imma

    RispondiElimina
  24. uuuuu quanto mi piacciono questi raptus, ecco allora dove eri finita con la testolina dentro al dispensa, ma prende così anche a me mentre dico il centesimo no... 'pijo e parto' non so neanche come e rivoluziono tutto. Una ciotolina così per me orsetta la sera che adesso fa freddino è una coccolina da gran gourmet. nientedimeglio! un abbraccio forte. e spero di rivederti presto mony***

    RispondiElimina
  25. Raptus che vengono pure a me. Una malattia comune eheheeh Ma quanto mi piace la tua ricettina, bravissima:-) Bacioni

    RispondiElimina
  26. Fare ordine vuol dire spesso, ritrovare cose bellissime e sorprendenti:) guarda che begli ingredienti che hai trovato tu e che bei piattini che hai tirato fuori!
    Smuack e a presto!

    RispondiElimina
  27. Sai che invece a me fare le pulizie in cucina piace? Ma sarò normale?! Pensa che nel mio grottino mi ostino a fare ordine in dispensa e cassetti... per poi ritrovarli immancabilmente in subbuglio quando passano gli altri componenti della famiglia :( Ho un ordine maniacale: separo gli ingredienti per i dolci da quelli per i salati ed anche questi per tipo. Lo trovo rilassante e poi mi dà una grande soddisfazione ritrovare tutto in ordine (anche se per poco). Eheh. Passiamo alla tua ricettina, la minestra di lenticchie la trovo una pensata geniale, io le mangio sempre a secco e non ci ho mai pensato. Annotato! Baci

    RispondiElimina
  28. Buona questa minestra scalda-cuore! La faccio simile, più asciutta come condimento per la pasta..e per quanto riguarda il raptus, bè spero venga anche a me. Non oso avvicinarmi alla dispensa. Morde!
    Ciaoo
    Isabel

    RispondiElimina
  29. è vero qualche ingrediente si nasconde sempre ai nostri occhi:-) capita di comprare qualcosa magari anche con un'idea che frulla per un piattino e poi la memoria ormai è quella che è.......parlo per me s'intende;-)

    RispondiElimina
  30. ciao amica! ogni tanto ci vuole una bella ripulita in cuicina. E' meglio della caccia al tesoro!! si trovano sempre tanti dei quei "gioielli culinari" !!!
    questa prima ricetta post repulisti mi piace assai, quelle lentichiette devono essere deliziose!
    E il coriandolo penso ci stia più che bene!!!
    ps: ci sarai il 16 a milano mia gallina bella???
    bacini

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...