giovedì, settembre 26, 2013

Trofie con crema di peperoni e dadini croccanti di prosciutto e un'intervista

Oggi lascerò che a raccontarvi qualcosa di me, di questo blog, di come è nato, di cosa sogna, di cosa ama, siano le parole che trovate in questa piccola intervista rilasciata per Tribù Golosa, che ringrazio.

Vi lascio con un piatto semplice ma gustoso che sa ancora un po' d'estate, come queste giornate radiose di fine settembre.


Tempo occorrente:
35 minuti

Ingredienti per 2 persone:
200 gr. di trofie fresche
un peperone rosso
70 gr. di ricotta di pecora
una fetta di prosciutto crudo semidolce (affettato allo spesore di 3-4 mm.)
qualche foglia di basilico
uno spicchio di aglio
un peperoncino
sale q.b.
olio extravergine di oliva (io Intini blend denocciolato)
Parmigiano Reggiano (facoltativo)

In una pentola abbastanza grande portare ad ebollizione l'acqua per la pasta.
Ridurre il prosciutto a dadini e farli rosolare a fiamma vivace in padella con un filo di olio.
Quando sarà ben dorato, scolarlo e metterlo da parte; nel fondo di cottura invece aggiungere lo spicchio di aglio, il peperoncino e il peperone tagliato a dadini.
Salare e mescolare, cuocendo a fiamma media ed allungando, se necessario, con un poco di acqua fino a che i peperoni saranno teneri.
Trasferire la verdura nel bicchiere del minipimer, unire la ricotta e frullare fino ad ottenere una crema delicata, che regolerete di sale se necessario.
Cuocere le trofiette al dente, scolarle accuratamente e servirle con la crema di peperoni, completando il piato con un trito di basilico fresco, i dadini di prosciutto croccanti e, a piacere, con una ricca spolverata di parmigiano Reggiano.


31 commenti:

  1. complimenti per l'intervista adesso ti conosco un po di più!!!!e complimenti anche per le trofie gustosissime....un abbraccio....

    RispondiElimina
  2. Ah.goduria! ! Mi sembrava quasi una carbonara e a dieta nun la potevo di certo magná. Il semino mi ci ha messo le verdure che mi piacciono tanto e credo proprio che domani la farò. Te l'ho già detto che mi piace?? <3

    RispondiElimina
  3. Letta l'intervista... brava brava! Bella anche questa ricetta, ma la cosa che ho scoperto di te oggi e che mi ha riempito di gioia è.... che anche tu sei una gattara! Ti abbraccio forte forte!

    RispondiElimina
  4. Bella fanciulla...intervista con i fiocchi!! Ottima anche la ricetta di oggi, molto originale la proposta della ricotta. Ti abbraccio forte,
    Ellen

    RispondiElimina
  5. .. mi hai commossa oggi. E leggendo quel passo dell'intervista, ho ritrovato tutte le nostre emozioni.. :'(
    mi manchi e conto i giorni per abbracciarti a Novembre <3

    RispondiElimina
  6. e leggendo l'intervista mi sono accorta che non ti seguivo!!!!!! orribile lacuna che ho subito colmato tuffandomi tra l'altro virtualmente in questo piatto delizioso!!!
    bacio

    RispondiElimina
  7. Roberta appena ho visto il link della tua intervista su Fb l'ho letta e mi è piaciuta tanto conoscere qualcosa in più di te :-)
    Complimenti per questo splendido primo piatto
    Un bacio
    Enrica

    RispondiElimina
  8. Ho appena letto la tua intervista :) E mi ha fatto tanto piacere :)
    Settimana scorsa l'ho fatta anche io :)
    E questa pasta ??? Ne vogliamo parlare ?? E' grandiosa ! TI abbraccio :*

    RispondiElimina
  9. Sei una persona dolcissima e nella tua intervista ti immaginavo seduta ad un tavolo in un bar all'aperto con i capelli al vento mentre mi parlavi di te!! Un bacio grande, Manu

    RispondiElimina
  10. Roby che bella soddisfazione deve essere, hai riassunto alla perfezione il tuo io cosi' speciale, com' e' speciale questo piatto, semplice, buonissimo e fatto con grande amore.Un abbraccio amica cara.

    RispondiElimina
  11. Bella che sei tu:* ...e lo confermi ogni giorno anche a chi come me ti conosce già pò bene:*
    Adesso prima che parto con i sentimentalismi, i ricordi, la voglia di fare un bel rewind ad aprile... mi godo le tue trofie... sai che amo da matti i peperoni e in questo piatto sono esaltati splendidamente con ricotta e crudo...:)
    ti bacio amica mia:**

    RispondiElimina
  12. Letta tutta prima amica mia e ti ho già detto che sul 'raduno' mi sono commossa tanto tanto!
    Questa pasta è fantastica, ha tutte le cose che mi piacciono!
    Bella che sei! <3 un abbraccio (bello oggi parlare/chattare con voi amiche mie!)

    RispondiElimina
  13. Ma pensa.. oggi ho compilato la mia intrvista per Tribù Golose.. ed ora vado a leggermila tua.. Ottima la tua pasta.. adoro la crema di peperoni. baciotti

    RispondiElimina
  14. Mi frego un tuo piatto di trofie e vado a leggere l'intervista ;) Un bacioneeee! :*******

    RispondiElimina
  15. Subito mi sembrava una bella carbonara....poi invece anche meglio!!! Bella ricettina E vado a leggermi la tua intervista, l' ho fatta anch'io ma non l' ho pubblicizzata perché mi vergogno un po' a parlare di me!!!!

    RispondiElimina
  16. Adesso, con questa intervista, sappiamo qualcosa in più di te. E l'inseparabile minipimer lo usi anche in questa gustosissima ricetta!

    RispondiElimina
  17. Che cremosità questo piatto..bellissimo anche solo da guardare (sempre che si riesca a resistere..)!
    Corre a leggere l'intervista, che emozione!
    la zia Consu

    RispondiElimina
  18. Roby ho letto l'intervista.... bella e profonda, come te <3 E il messaggio ai lettori mi è entrato nel cuore, non c'è niente di più vero! <3 Queste trofie cremose mi hanno fatto ritornare la fame... ho appena finito di mangiare ma con questo piatto davanti come si fa a resistere? :D Un abbraccio tesoro, buona serata .**

    RispondiElimina
  19. Ho letto la tua intervista e mi è piaciuta tanto, profonda e dolce. Anche questo sughetto mi piace molto, per di più ho una bambina che non mangia verdura se non "nascosta" e questa ricetta mi aiuterà di sicuro. Un abbraccio

    RispondiElimina
  20. Il cibo per me è amore, e come tale deve essere immediato e alla portata di chiunque, dunque di una ricetta mi colpisce la semplicità, l'originalità di un accostamento inaspettato, quel tocco che rende un piatto normale un piccolo colpo di genio

    Che te lo dico a fare? Perché ci sono così tante cose in comune?!?!?
    ...ho detto all'omone del weekend che sei a MIlano e mi fa...che cosa carina dai organizziamo! Quiiiiiiiindi :)

    RispondiElimina
  21. Bellissima la tua intervista... è bello poter conoscere le persone con cui si condivide una passione! e che dire di questa pasta.... favolosa!
    Bravissima!

    RispondiElimina
  22. Ma io, ma tu, sono con te ogni giornooooo, perchè di te ho bisognoooo..Non lo so, m'è presa così, ora che sono connessa sono romantica! Me la sono letta ieri l'intervista, e mi sembravi me! Ah, la toscana che mi scorre nelle vene mi sa! <3

    RispondiElimina
  23. allora:
    il piatto: c'è la ricotta di pecora che io ADORO!!!!
    l'intervista: c'è la tua anima. che io ADORO!!!
    :-)

    RispondiElimina
  24. Tesoro, vado subito a leggere l'intervista per conoscerti ancora meglio, che sei dolcissima già lo so! Un bacione e...ottimo il tuo primo!
    Maddy

    RispondiElimina
  25. Lovely dish and great interview! Have a wonderful day Roberta!

    RispondiElimina
  26. Bellissima intervista! Sei una bella persona!
    mipiace l'idea del prosciutto e della ricotta uniti ai peperoni...chissà mai perchè io li lascio sempre soli ;-). Bacio

    RispondiElimina
  27. Fatta anche io l'intervista... raccontarsi, aprirsi, sapere di più di noi... viene proprio naturale e necessario ad un certo punto, vero? Ci "vediamo" e leggiamo con costanza e si ha curiosità di andare sempre un pezzetto più avanti con la conoscenza...
    E per conoscermi meglio oggi ti dico che amo condire la pasta con le verdure frullate, unite alla ricotta! :-)

    RispondiElimina
  28. con queste trofie mi hai fatto tornare l'appetito alle 23:26...complimenti per l'intervista, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...